Benvenuti

Galleria Toledo festeggia 25 anni dalla sua fondazione (21 aprile 1991).

galleria-toledo-ingresso1Centro di produzione e osservatorio teatrale, luogo d’accoglienza per teatro musica e cinema di qualità, sempre sollecito a sostenere eventi collegati alle emergenze sociali.
Il teatro Galleria Toledo resta autenticamente in sintonia con le scelte programmatiche dei gloriosi primissimi giorni, e prosegue senza divergenze di orientamenti e con costante curiosità d’approcci la sua ricerca drammaturgica, ponendosi tra le avanguardie italiane e extra-nazionali del secondo millennio . In questo quarto di secolo, sulle tavole del palcoscenico di Galleria Toledo tanti gli autori e gli interpreti della cultura contemporanea, tra i quali ci piace ricordare con particolare affetto gli amici indimenticati: Antonio Neiwiller, Leo de Berardinis, Arturo Morfino, Judith Malina, il musicista Gino Evangelista, l’artista visuale Oreste Zevola, il fisico Renato Musto, e non ultimo Amato Lamberti, strordinario sostenitore dei diritti della cultura nell’agire responsabile delle istituzioni napoletane.

 

 


Prossimi Eventi

Second Hand
1/2/3 ottobre

Danza d’autore e giovani coreografi
Second hand – Di seconda mano e Residanza

Ingresso rassegna
Intero 8, 00 €
Ridotto 5,00 €

Dall’ 1 al 3 ottobre si terranno a Galleria Toledo, Teatro Stabile di Innovazione di Napoli tre serate di danza: due dedicate alla coreografia d’autore, una ai coreografi emergenti.

L’1 e il 2 è prevista la XV edizione della rassegna “Second hand – Di seconda mano” e vedrà esibirsi due nomi affermati, Elisa Barucchieri pugliese di origine che da anni lavora a livelli internazionali con la compagnia Res Extensa e Annarita Pasculli, che dopo essersi formata alla Folkwang Hochschule Essen, oggi firma la coreografie per la Compagnia Campania Danza.
Il 3 ottobre l’esibizione dei vincitori del progetto “Residanza-La nuova casa della coreografia” dedicato ai giovani coreografi. Una rassegna ben articolata e di grande interesse ideata da Gabriella Stazio.
Grande attesa, come al solito, riscuote “Residanza-La nuova casa della coreografia” che vede finalisti: la Compagnia Vuoto per pieno, Maria Stella Pitarresi e il duo Sara Bizzoca ed Elisabetta Bonfà.
A scegliere i vincitori una giuria prestigiosa composta da Mario Castro de Stefano, Presidente Federdanza AGIS e Direttore Artistico sezione danza Teatro Pubblico Campano, Angela Lonardo, Giornalista, Massimiliano Craus giornalista, Adriana Cristiano, Membro Jr- Compagnia Boderline Danza, AnnaRita Pasculli, coreografa, Antonella Iannone, Direttore Compagnia Campania Danza. A presentare la serata sarà la critica e docente di danza Elisabetta Testa.
Nella terza serata sarà presentata inoltre fuori concorso anche una coreografia dal titolo Araba del gruppo Woman Experience, un gruppo composto da sole donne provenienti da diverse zone del territorio campano, ognuna con esperienze artistiche diverse la cui mission è quella di ricodificare le danze urbane adattandole al movimento contemporaneo.

dettagli