Flamenco Napuleño

 

Flamenco Napuleño nasce inizialmente come Guitar Duo, (Gabriel D’Ario chitarra flamenca – Dario di Pietro chitarra acustica/classica) per unire la cultura musicale della propria terra, Napoli, agli echi antichi della Spagna. Con la totale rivisitazione di armonie e arrangiamenti si vuole dare, ai brani storici antichi e moderni del repertorio della musica napoletana, una nuova chiave di lettura: la musica della terra del Cante Jondo, il Flamenco. Dal vivo si unisce spesso al duo il violinista Alfredo Pumilia, dando vita al Flamenco Napuleño Trio.
Il loro primo disco, dal titolo Flamenco Napuleño , pubblicato il 9 marzo 2017, contiene 10 brani. Uscito sia in copia fisica reperibile presso la Libreria Raffaello (via kerbaker 35, Napoli) sia in digitale reperibile su tutte le piattaforme online sia di streaming ( Spotify, Deezer, etc.) e nei digital stores in download (Amazon Mp3, Google Play, I-tunes, etc.).

 

 

 

Sabato 14 ottobre alle ore 19:00 

Per la rassegna Stazioni D’Emergenza

Aperitivi in musica

Flamenco Napuleño

Prodotto e arrangiato da Gabriel D’Ario, vede la partecipazione di alcuni tra i migliori musicisti partenopei:

Alfredo Pumilia (violino);
Pasquale Benincasa (percussioni);
Gaetano Perrone (flauto traverso);
Roberto De Rosa (basso);
Giuseppe Spinelli (chitarra elettrica).

 

 

 

archivio

Second Hand

®Photo Pasquale Ottaiano

 

programma

 

6 novembre 2017

Performing Arts Group

Compagnia Giovani Movimento Danza

STRADE PARALLELE

Regia e coreografie Sonia Di Gennaro

danzatori Susy Abbate,  Martina Galardo, Francesca Gifuni, Maria Cristina Puca

 

7 novembre 2017

Associazione Campania Danza con

KOSMOGRAPH

regia di Pasquale De Cristofaro

coreografie di Annarita Pasculli

danzatori Cristian Cianciulli, Giorgio Loffredo, Silvia Manfredi, Nunzia Prisco

attori Rosanna Di Palma, Alfonso Liguori, Giovanni Pisciotta

 

8 novembre 2017

Ariella Vidah – AiEP

VOXsolo

idea e regia Ariella Vidach, Claudio Prati

coreografia e danza  Ariella Vidach

interazione e composizione audio Paolo Solcia

interazione e composizione grafica Sebastiano Barbieri

set design Claudio Prati

costumi AiEP

 

 

 

 

 

6 – 8 novembre 2017

Movimento Danza

SECOND HAND – Di Seconda Mano XVI Ed.

rassegna di danza contemporanea ideata e diretta da Gabriella Stazio

 

 

 

 

HISTOIRE DU SOLDAT

 

Nell’anno finale della Grande Guerra, esule in Svizzera dopo la confisca di tutti i suoi beni a causa della rivoluzione russa, privo di ogni mezzo di sostentamento, Igor Stravinsky, ispirandosi alle fiabe russe di Afanasiev, compose  Histoire du soldat, in collaborazione con lo scrittore Charles-Ferdinand Ramuz, anch’egli profugo.

La vicenda narra di un soldato che, tornato a casa in licenza, viene blandito dal diavolo il quale gli sottrae il violino in cambio di un libro capace di realizzare ogni suo desiderio. In tre giorni tutti i sui sogni si realizzano, ma al risveglio, tornato a casa, si rende conto che sono trascorsi  tre anni, sua moglie si è risposata e il suo posto nel focolare domestico è stato rimpiazzato. Ridiventato povero, il soldato riprende il cammino del profugo, giunge nel regno governato da un re la cui figlia malata sposerà chi sarà capace di guarirla. Con il suo violino, riconquistato al diavolo con uno stratagemma, seduce la principessa che, danzando un tango, un valzer e un ragtime, cade fra le sue braccia. Il tradizionale lieto fine viene tuttavia rovinato dal diavolo che reclama il violino e l’anima del soldato come stabilito dal patto, portandoselo via con una marcia trionfale.

 

 

 

10 – 12 novembre 2017

Reggio Iniziative Culturali

HISTORIE DU SOLDAT – Percorso a ritroso tra le due guerre

voce recitante Peppe Servillo

Pathos Ensemble – Silvia Mazzon violino, Mirko Ghirardini clarinetto, Marcello Mazzoni pianoforte