Marco Lo Muscio è tra i più poliedrici musicisti della sua generazione: organista, pianista e compositore. Collabora spesso con artisti internazionali come Kevin Bowyer, David Jackson, John e Steve Hackett.
Si è laureato in pianoforte (“Cum Laude”) sotto la guida del M° Tonino Maiorani, e si è perfezionato per tre anni con il M° Sergio Fiorentino ottenendo il diploma di Alto perfezionamento pianistico a pieni voti all’accademia “Bartolomeo Cristofori”. Si è laureato in Pedagogia (“Cum Laude”) all’università di “Roma Tre” e si è perfezionato in organo con il M° James E. Goettsche. Marco ha tenuto più di 700 concerti in alcune delle cattedrali e sale da concerto più rinomate in Europa, Russia ed America (Mosca, San Pietroburgo, Stalingrado, Boston, New York, Washington, Chicago, Londra, Oxford, Cambridge, Castello di Windsor, Parigi, Lipsia, Copenaghen, Riga, Roma, Oslo, Bergen, Tallinn, Monaco, Roma, Losanna, ecc…)
Le musiche di Marco sono state eseguite in tutto il mondo (Europa, Russia, America, Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Singapore) ed interpretate da alcuni dei più rinomati musicisti: Christopher Herrick, Thomas Trotter, Kevin Bowyer, David Briggs, John Scott, Roger Sayer, Stephen Farr, Andrew Canning, Aivars Kalejs, Andrea Padova, Alessandro Bianchi, Massimo Nosetti, Roberto Bonetto, Martin Setchell, Michael Eckerle, Willibald Guggenmos, Fredrik Sixten, Johannes Skudlik, Carson Cooman, Colin Walsh, Carol Williams, Juan Paradel Solé, Jean-Paul Imbert, Stephen Tharp, ecc… Ha ricevuto commissioni per nuove composizioni da importanti compositori ed istituti come l’università di Harvard.
I CDs e DVD di Marco sono stati trasmessi alla Radio Vaticana, BBC 3, TV2000, TV Russia, BR Classik. Marco si è specializzato non solo nel repertorio classico ma le sue trascrizioni ed arrangiamenti di Jazz contemporaneo e Progressive lo hanno portato in contatto con grandi nomi storici del calibro di Rick Wakeman, David Jackson, John e Steve Hackett. Da questi contatti sono nati album come “The Book of Bilbo and Gandalf” (dedicato a Tolkien) ed il CD “Playing the History” Dal 2004 Marco è il Direttore Artistico dell’ “International Organ Summer Festival in Rome”. Nel 2013 ha iniziato a collaborare e registrare per la famosa etichetta inglese “Priory Records” nella collana “Great European Organs”. 

 

 

 

 

Martedì 9 maggio alle ore 18:00 

Nel ventennale di Musica Millemondi
rassegna di musiche contemporanee diretta da
Girolamo De Simone
è lieta di presentare

Piano Visions
recital di Marco Lo Muscio

Ingresso 5 euro

PROGRAMMA:

Marco Lo Muscio:
Meditation on “Horizons” (Homage to Steve Hackett)

Steve Hackett:
Horizons
Hammer in the sand
Bay of Kings
The Sleeping Sea
A bed, a chair and a guitar

Marco Lo Muscio:
“Nastagio degli Onesti”: Amor cortese – Il banchetto
(dal “Decamerone” di Boccaccio)
Ricercare “La Cattedrale di Pienza”
Iliade: Libro III (Lo scontro tra Paride e Menelao)

Keith Jarrett:
“Staircase” Part III
Blues dal “Concerto di Roma”
“The Cure”

Lennie Tristano: Requiem (In memory of Ch.Parker)

OMAGIO A TOLKIEN ED AL “SIGNORE DEGLI ANELLI”
Steve Hackett: “Galadriel” (Dedicato a Marco Lo Muscio)

Marco Lo Muscio: “Dark and Light – The Book of Gandal”
Gandalf’s Theme
Dream and Premonition
Gandalf’s Theme
Towards the Shire
Gandalf’s Theme
Towards Rivendell
The Council of Elrond
Gandalf’s Theme
Gandalf and Saruman: The Battle
Towards Valinor

 

 

 

archivio